La rivoluzione dei RSS

 

Articoli Web Marketing e Posizionamento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 

Recentemente c'è stato un grande sviluppo ed una enorme concentrazione in merito ai RSS tanto che questi vengono considerati attualmente come probabilmente il maggior contributo al web ed all'aspetto, fondamentale nel posizionamento sui motori di ricerca, dell'aggiornamento dei siti web e del loro contenuto.

Molti navigatori ancora non conoscono gli RSS: ebbene l'acronimo RSS sta per "Really Simple Syndication" mentre originariamente l'acronimo stava per: "Rich Site Summary".

Ma cosa sono gli RSS: si tratta fondamentalmente di un semplice codice XML o HTML che può essere implementato nel proprio sito per esporre contenuti di terze parti che vengono aggiornati automaticamente nel momento stesso in cui l'informazione è trasmessa via web. In questo modo sul sito si hanno contenuti sempre aggiornati, news inerenti qualsiasi tipo di ambito ed il sito e le relative pagine web, rivisitate dagli spiders, sono continuamente rinnovate nei contenuti di ora in ora, o al massimo giornalmente. E' proprio questo fattore che ne fa un elemento rivoluzionario.

Gli RSS possono funzionare anche come strumento inverso, ovvero mentre tradizionalmente un utente per conoscere i contenuti del vostro sito web deve necessariamente visitarlo, con questo nuovo sistema sono i contenuti del vostro sito (quelli che decidete di esportare) ad essere inviati e "consegnati" via web su altri siti raggiungendo cos' in modo dinamico un target diverso da quello consueto.

Gli RSS cambiano, si modificano e si aggiornano nel momento stesso in cui l'informazione cambia e si modifica, ovvero in tempo reale.

Gli RSS sono spesso associati ai Blog in quanto i Blog utilizzano i feeds RSS per gestire i propri contenuti.

In questo momento già molti siti web, testate giornalistiche e compagnie hanno aderito agli RSS, fra gli esempi italiani di spicco possiamo citare il Corriere della Sera e La Repubblica, ma la più grandiosa novità è che la prossima versione del sistema operativo di Windows, quella che in beta test viene attualmente chiamata "Longhorn" integrerà non solo nel proprio sistema ma addirittura nel browser (Explorer) la tecnologia RSS e ciò porterà gli RSS nell'esperienza di tutti gli utenti.

Un'altro nome di grande spicco che già utilizza la tecnologia RSS-XML è Google, che la impiega nella costruzione e gestione dei sistemi di sitemaps (mappatura dei siti) nella sua azione di indicizzazione del web.
Già precedentemente, del resto, Google aveva acquisito Blogger.com che è un sistema di Blogging che faceva già ampio utilizzo dei feed RSS.

Milioni di siti web stanno attivandosi verso l'utilizzo degli RSS sia per esportare propri contenuti, sia per visualizzare contenuti sempre nuovi sui propri siti.

***************************************

Note sull'Autore

Stefano Mc Vey è Seo specialist ed Internet marketer dal 1995. Dopo diverse esperienze nel campo dell'IT ha fondato PosizionamentoPro, web agency leader in Italia nel campo del posizionamento sui motori di ricerca. E' presidente dell'OMDR - Osservatorio Italiano sui Motori di Ricerca e direttore generale di Web Marketing Pro, società che si occupa di webmarketing a 360 gradi.